Cremlino: "Putin non permetterà che gli Usa trattino con la Russia da una posizione di forza"

Cremlino: "Putin non permetterà che gli Usa trattino con la Russia da una posizione di forza"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Dal Cremlino mettono le cose in chiaro: la Russia non lascerà che gli Stati Uniti o qualsiasi altro paese si confronti "da una posizione di forza", ha avvertito il portavoce della Presidenza russa, Dmitry Peskov in un'intervista al quotidiano Argumenty i Fakty pubblicata oggi, e rilanciata dall'Agenzia TASS.

Peskov ricorda che "gli americani continuano a ripetere come un mantra: parleremo con tutti da una posizione di forza. Né [il presidente russo Vladimir Putin] né nessun altro nella leadership russa lascerà che gli americani o qualcun altro ci parlino in questo modo."

Intervenendo sulla possibilità di interrompere i rapporti diplomatici con Washington, Peskov ha osservato di non voler parlare di "scenari estremi".

In merito al ritorno in Russia l'ambasciatore russo a Washington Anatoly Antonov per consultazioni, il portavoce del Cremlino ha precisato che si trattava di rivedere le relazioni Russia-USA sotto la nuova amministrazione statunitense.  Peskov ritiene che  ci sono ancora questioni che Russia e Stati Uniti possono discutere, tra cui "stabilità strategica, controllo degli armamenti e sforzi per risolvere i conflitti regionali". In particolare, c'è bisogno di discutere il piano d'azione globale congiunto sul programma nucleare iraniano "e altri problemi globali".

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

L'opposizione al capitale che non c'è di Paolo Desogus L'opposizione al capitale che non c'è

L'opposizione al capitale che non c'è

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer di Francesco Santoianni Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Per me questa è resistenza di Savino Balzano Per me questa è resistenza

Per me questa è resistenza

Caffè: i prezzi andranno alle stelle di  Leo Essen Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Caffè: i prezzi andranno alle stelle

In Cina i salari crescono più del Pil di Pasquale Cicalese In Cina i salari crescono più del Pil

In Cina i salari crescono più del Pil

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Paolo Mieli e la dittatura antifascista di Antonio Di Siena Paolo Mieli e la dittatura antifascista

Paolo Mieli e la dittatura antifascista

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund di Gilberto Trombetta "Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti