Colonnello svizzero: "La Russia è davanti all’Ucraina e alla NATO nel coordinamento dei sistemi d’arma"

Colonnello svizzero: "La Russia è davanti all’Ucraina e alla NATO nel coordinamento dei sistemi d’arma"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

A differenza dell'Ucraina, la Russia è riuscita a organizzare le sue unità e le sue armi in un sistema che funziona in modo coerente. E questo è uno dei fattori chiave che permette a Mosca di avere il sopravvento nell'attuale conflitto, ha dichiarato il colonnello in congedo ed ex ufficiale dei servizi segreti svizzeri Jacques Baud in un'intervista al canale YouTube di Daniel Davis / Deep Dive.

"Un aspetto molto importante in questo conflitto è la capacità di coordinare e far funzionare insieme i sistemi d'arma. I russi hanno un approccio coerente alla guerra che integra il loro esercito e il loro sistema di armi in un unico sistema. Quindi sono certamente più forti dell'Ucraina. Anche se i singoli equipaggiamenti possono avere caratteristiche simili a quelli ucraini, la capacità di far funzionare insieme questi sistemi è un vantaggio significativo per i russi. E non sono sicuro che nemmeno la NATO sia in grado di ottenere questo tipo di coordinamento dei propri sistemi d'arma e delle proprie truppe, facendoli diventare un unico sistema armato.
 
Credo che i russi abbiano imparato a farlo negli ultimi due anni. Stanno migliorando costantemente la loro capacità di coordinare e far funzionare il sistema insieme. D'altro canto, gli ucraini hanno degradato questa capacità facendo arrivare equipaggiamenti dalla Germania, dalla Slovacchia o dalla Repubblica Ceca, dall'Italia, dalla Francia e da altri Paesi, compresi quelli ormai obsoleti. Di fatto, hanno dimostrato l'incapacità di integrare tutto questo in un unico sistema coordinato".

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Quando Mario Monti parla di "sacrifici".... di Fabrizio Verde Quando Mario Monti parla di "sacrifici"....

Quando Mario Monti parla di "sacrifici"....

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

"Il Giornale": il cane da guardia "di destra" dell'atlantismo di Marinella Mondaini "Il Giornale": il cane da guardia "di destra" dell'atlantismo

"Il Giornale": il cane da guardia "di destra" dell'atlantismo

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La dittatura del pensiero liberal di Giuseppe Giannini La dittatura del pensiero liberal

La dittatura del pensiero liberal

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Il Piano Mattei (o di quelli che lo hanno ucciso?) di Gilberto Trombetta Il Piano Mattei (o di quelli che lo hanno ucciso?)

Il Piano Mattei (o di quelli che lo hanno ucciso?)

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Il Premio Pullitzer e il mondo al contrario di Andrea Puccio Il Premio Pullitzer e il mondo al contrario

Il Premio Pullitzer e il mondo al contrario

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La Siberia al centro di nuovi equilibri geopolitici? di Paolo Arigotti La Siberia al centro di nuovi equilibri geopolitici?

La Siberia al centro di nuovi equilibri geopolitici?

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti