Caccia Su-30 e Su-27 russi intercettano tre bombardieri B-52H statunitensi sul Mar Nero

Caccia Su-30 e Su-27 russi intercettano tre bombardieri B-52H statunitensi sul Mar Nero

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

I caccia russi sono stati ancora una volta costretti ad alzarsi in volo per intercettare velivoli ostili nei pressi dei confini del paese per scongiurare eventuali incursioni. 

 

Quattro i caccia di Mosca decollati per intercettare tre bombardieri strategici B-52 statunitensi che si avvicinavano al confine russo sul Mar Nero, secondo quanto riferito lunedì dal Centro di controllo della difesa nazionale russo.

 

Secondo il centro, i sistemi di controllo dello spazio aereo russo del distretto militare meridionale hanno rilevato tre bersagli aerei sul Mar Nero che si avvicinano al confine di Stato della Russia dalla direzione dell'Ucraina. Due caccia Su-27 e due Su-30 sono stati fatti decollare per intercettare i bersagli.

 

"Gli equipaggi dei combattenti russi si sono avvicinati agli obiettivi aerei a distanza di sicurezza, li hanno identificati come tre bombardieri strategici B-52H dell'aeronautica nordamericana e li hanno scortati sul Mar Nero", ha detto il centro.

 

Il confine russo non è stato violato. Dopo che gli aerei statunitensi si sono allontanati dal confine di stato della Russia, i caccia russi sono tornati sani e salvi al loro aeroporto di origine.

 

"L'intero volo dei caccia russi è avvenuto nel rigoroso rispetto delle regole internazionali di utilizzo dello spazio aereo", ha sottolineato il centro.

 

Il comando delle forze armate ucraine ha scritto lunedì sul suo account Facebook che bombardieri strategici statunitensi in grado di trasportare armi nucleari sono stati nuovamente osservati sull'Ucraina. Secondo il comando, si sarebbero diretti verso il Mar Nero per prendere parte ad azioni congiunte con i paesi partner nell'ambito della sicurezza collettiva.

 

Il comando ucraino ha affermato che tali voli sarebbero stati effettuati regolarmente e l'Ucraina ha considerato tali azioni come supporto degli Stati Uniti. Il comando delle forze armate ha ammesso che la missione era collegata alla Russia.

 

Il comandante delle forze aerospaziali russe Sergei Surovikin ha affermato in precedenza che i voli di aerei militari statunitensi sull'Ucraina non possono essere visti come una promozione dell'allentamento della tensione nella regione.

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito di Geraldina Colotti Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse di Clara Statello La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

L'Unione Europea nella percezione degli italiani di Leonardo Sinigaglia L'Unione Europea nella percezione degli italiani

L'Unione Europea nella percezione degli italiani

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Un establishment a corto di credibilità di Giuseppe Giannini Un establishment a corto di credibilità

Un establishment a corto di credibilità

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO) di Michelangelo Severgnini "L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

A cosa serve la proposta di Putin di oggi di Giuseppe Masala A cosa serve la proposta di Putin di oggi

A cosa serve la proposta di Putin di oggi

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti