Alessandro Orsini - Israele e terrorismo. "Mara Carfagna tra idiozia e immoralità"

Alessandro Orsini - Israele e terrorismo. "Mara Carfagna tra idiozia e immoralità"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

di Alessandro Orsini*


Mara Carfagna tra idiozia e immoralità.

Secondo Mara Carfagna, per quanti massacri possa commettere, il governo Netanyahu resta pur sempre moralmente superiore perché è eletto attraverso libere elezioni. Israele ha massacrato 14.000 bambini palestinesi?

Certo, però sono 14.000 omicidi condotti da un governo democraticamente eletto e, pertanto, non perseguibili da nessun tribunale. Quindi, secondo Mara Carfagna, se Netanyahu compie la pulizia etnica a Gaza FORSE commette un errore, ma resta pur sempre una pulizia etnica moralmente superiore perché condotta da un governo eletto attraverso libere elezioni. Inutile a dirsi: nell’articolo di Mara Carfagna non c’è nemmeno una parola di pietà per i palestinesi e nessuna condanna contro Netanyahu per avere raso al suolo Gaza. Finale: Mara Carfagna condanna il procuratore generale della Corte penale internazionale, Karim Khan, per avere richiesto un mandato di cattura contro uno dei più grandi criminali della storia universale: Netanyahu.

Carfagna condanna Khan mica Netanyahu. Non so se essere più disgustato dall'idiozia totale del ragionamento di Mara Carfagna, dalla sua mediocrità intellettuale o dal suo universo immorale. Per non parlare poi del paragone tra terrorismo in Italia negli anni Settanta e la pulizia etnica a Gaza. Per favore, qualcuno spieghi a Mara Carfagna che questo è il paragone più idiota degli ultimi settant'anni.

Netanyahu ha sterminato 35.000 palestinesi indifesi e senza vie di fuga; ha massacrato 14.000 bambini palestinesi; ha distrutto i loro ospedali e le loro abitazioni; ha causato la morte dei neonati palestinesi nelle incubatrici; ha sparato sui palestinesi affamati davanti ai camion dell’Onu in cerca di cibo; ha bombardato i campi profughi e distrutto le strutture idroelettriche dei palestinesi; ha bombardato i siti concepiti come “rifugi sicuri”; ha impedito la consegna degli aiuti umanitari; ha distrutto le moschee e le scuole dei palestinesi; ha torturato i prigionieri; ha ucciso giornalisti, volontari e reporter che documentano i crimini contro l’umanità d’Israele a Gaza, incluse le fosse comuni.

*Post su X del 23 maggio 2024
 
 

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*       di Geraldina Colotti Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*      

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*  

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

L'Unione Europea nella percezione degli italiani di Leonardo Sinigaglia L'Unione Europea nella percezione degli italiani

L'Unione Europea nella percezione degli italiani

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La partita a scacchi più pericolosa di sempre di Giuseppe Masala La partita a scacchi più pericolosa di sempre

La partita a scacchi più pericolosa di sempre

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti