Sciopero generale, Cremaschi: "Meglio tardi che mai, ma non basta"

Sciopero generale, Cremaschi: "Meglio tardi che mai, ma non basta"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 
Anche CGIL e UIL - non pervenuta la CISL ma è normale- hanno deciso uno sciopero generale per il 16 dicembre; dopo che da mesi i sindacati di base scioperano e manifestano contro Draghi.
 
Meglio tardi che mai, ma non basta.
 
Bisogna affermare con chiarezza, e non solo con le parole ma con i comportamenti, che questo è il governo dei padroni. Che questo è il governo dei licenziamenti, del carovita e delle privatizzazioni, che è nemico dei diritti del lavoro. Altro che ringraziare il Presidente del Consiglio, ma rammaricarsi della manovra INSUFFICIENTE.
 
Ma soprattutto bisogna lottare davvero contro lo sfruttamento, i SALARI DA FAME e la precarietà che dilagano. Bisogna dire basta al Jobsact e sì al salario minimo. Bisogna rompere con la Confindustria ed il suo governo e finirla con trent’anni di moderatismo e complicità.
 
Altrimenti lo sciopero servirà solo a chiedere a Draghi di essere più gentile, o magari un poco più furbo, cosa di cui non c’importa nulla.

Giorgio Cremaschi

Giorgio Cremaschi

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale di Giorgio Cremaschi La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La vera storia del "default russo" spiegata bene di Marinella Mondaini La vera storia del "default russo" spiegata bene

La vera storia del "default russo" spiegata bene

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

L'inflazione come strumento della lotta di classe di Gilberto Trombetta L'inflazione come strumento della lotta di classe

L'inflazione come strumento della lotta di classe

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti