Perché la Bielorussia ha messo unità militari in massima allerta di combattimento?

Perché la Bielorussia ha messo unità militari in massima allerta di combattimento?

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Arrivano notizie da Minsk: un certo numero di unità militari bielorusse è stato messo in massima allerta nel quadro di un controllo completo della preparazione al combattimento e alla mobilitazione, iniziato lunedì, come rende noto il servizio stampa del ministero della Difesa.

"Lo scopo principale delle misure adottate è controllare e migliorare la prontezza al combattimento e alla mobilitazione e la capacità delle unità militari di far fronte ai loro compiti nelle condizioni attuali", ha informato il ministero della Difesa.

Alcune unità militari sono state messe in allarme di combattimento più alto. "In parte, è stata impartita un'istruzione per portare una delle unità della 120a brigata di fanteria meccanizzata al completo e allertarla", fanno sapere da Minsk.

Verranno condotte esercitazioni in tutti i campi di prova delle forze armate e in alcune altre aree. "Le truppe devono operare in condizioni diverse - superare ostacoli d'acqua e affrontare compiti di addestramento al combattimento sia di giorno che di notte, nelle aree forestali e nelle aree popolate", ha detto il servizio stampa. Particolare attenzione sarà riservata alle condizioni delle armi, delle attrezzature e della logistica.

"I test finali e le esercitazioni tattiche, comprese le prove di tiro, completeranno il controllo di prontezza”, ha infine affermato il ministero della Difesa bielorusso.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

L'opposizione al capitale che non c'è di Paolo Desogus L'opposizione al capitale che non c'è

L'opposizione al capitale che non c'è

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer di Francesco Santoianni Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Per me questa è resistenza di Savino Balzano Per me questa è resistenza

Per me questa è resistenza

Caffè: i prezzi andranno alle stelle di  Leo Essen Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Caffè: i prezzi andranno alle stelle

In Cina i salari crescono più del Pil di Pasquale Cicalese In Cina i salari crescono più del Pil

In Cina i salari crescono più del Pil

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Paolo Mieli e la dittatura antifascista di Antonio Di Siena Paolo Mieli e la dittatura antifascista

Paolo Mieli e la dittatura antifascista

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund di Gilberto Trombetta "Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti