Parlamentari di Alternativa propongono Assange al Nobel per la pace

Parlamentari di Alternativa propongono Assange al Nobel per la pace

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Riceviamo e pubblichiamo

In questi giorni noi di Alternativa a insieme ai colleghi del Gruppo Misto abbiamo formalmente proposto il nome di Julian Assange quale candidato per il premio Nobel per la Pace alla Commissione che deciderà a chi assegnare il premio.

Julian Assange ha rivelato tramite la sua organizzazione "WikiLeaks" documenti statunitensi secretati, ricevuti da un ex militare, riguardanti crimini di guerra; ha anche divulgato documenti secretati di altri Paesi, per svelare al mondo verità, talvolta molto scomode. Diffondere la verità ha avuto un prezzo altissimo per il giornalista e attivista australiano, contro il quale sono state mosse accuse spesso infondate (e in seguito archiviate) ed è stato altresì sottoposto a misure di privazione della libertà in carcere. Gli Stati Uniti ne chiedono l'estradizione per cospirazione e spionaggio, ma ciò che Assange ha fatto è stato semplicemente informare il mondo e battersi per un’informazione libera.

Riteniamo che Assange sia perseguitato ingiustamente per aver rivelato al mondo #verità nascoste: da quando ha fondato Wikileaks ha svolto un incredibile lavoro di divulgazione, informazione e trasparenza. L'accanimento con il quale si cerca di "zittire" Assange ed intimidire chi è a conoscenza di segreti che evidenziano gravi responsabilità dei potenti del mondo dimostra la grandezza del suo operato. 
Ricevere il Nobel aiuterebbe anche la battaglia dell'attivista per ritrovare la libertà ormai perduta e per porre fine alla persecuzione che sta minando seriamente la sua salute.
La prestigiosa Commissione voluta da Alfred Nobel valuti seriamente la candidatura di Assange per il riconoscimento: non c'è candidato più adatto di lui.

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Sa(n)remo arruolati in guerra di Giorgio Cremaschi Sa(n)remo arruolati in guerra

Sa(n)remo arruolati in guerra

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'(ancien) Regime di Antonio Di Siena L'(ancien) Regime

L'(ancien) Regime

Migranti, petrolio e milizie: il gioco delle 3 carte del Fatto Quotidiano di Michelangelo Severgnini Migranti, petrolio e milizie: il gioco delle 3 carte del Fatto Quotidiano

Migranti, petrolio e milizie: il gioco delle 3 carte del Fatto Quotidiano

I giornali preparano la (solita) trappola mortale di Pasquale Cicalese I giornali preparano la (solita) trappola mortale

I giornali preparano la (solita) trappola mortale

I Sonnambuli di oggi  di Giuseppe Masala I Sonnambuli di oggi

I Sonnambuli di oggi

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente di Damiano Mazzotti Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente