LNA: Oltre 70 miliziani siriani appoggiati dalla Turchia sono stati uccisi in Libia

LNA: Oltre 70 miliziani siriani appoggiati dalla Turchia sono stati uccisi in Libia

Oltre 70 mercenari siriani inviati dalla Turchia in Libia sono stati uccisi nei combattimenti a fianco del governo dell'Accordo nazionale vicino a Tripoli, secondo il portale di notizie Ewan Libia, citando l'esercito nazionale libico e fonti mediche.

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


"Il numero di mercenari uccisi del [presidente turco Recep Tayyip] Erdogan, che sono giunti dalla Siria, ha raggiunto quota 71", ha riferito il portale di notizie Ewan Libia, citando l'esercito nazionale libico e fonti mediche . "Tra i 45 e i 55 sono rimasti feriti e si trovano in condizioni critiche".


 
I feriti hanno ricevuto assistenza medica e sono stati portati negli ospedali e in un centro di ustioni accompagnati da medici turchi e ucraini.
 
L'LNA ha sottolineato che tutti i mercenari siriani sono stati uccisi o feriti in attacchi effettuati in violazione del cessate il fuoco e le sue forze ha dovuto attuare ritorsioni.
 
Secondo il canale televisivo Al-Hadath, che ha citato attivisti siriani per i diritti umani, il bilancio delle vittime tra i militanti inviati dalla Turchia ha raggiunto quota 72.
 
Al Momento circa 2.900 mercenari siriani sono andato in Libia e più di 1.800 altri si stanno addestrando nei campi turchi, mentre il reclutamento per le forze del GNA è in pieno svolgimento. Circa 64 militanti siriani sono fuggiti in Europa poco dopo essere arrivati ??in Libia.
 
Ci sono due autorità esecutive parallele in Libia in questo momento alle prese con il potere: il governo di accordo nazionale riconosciuto a livello internazionale guidato da Fayez al Sarraj e il governo provvisorio con sede a est guidato da Abdullah al-Thani, sostenuto dal parlamento libico e dal libico Esercito nazionale guidato da Khalifa Haftar. Il 12 dicembre 2019, Haftar ha annunciato un'offensiva totale contro Tripoli nel tentativo di eliminare i gruppi terroristici radicati.
 
A sua volta, il GNA ha mobilitato le sue unità armate e ha richiesto ufficialmente l'assistenza della Turchia sulla base di un memorandum sulla cooperazione militare firmato alla fine di novembre. Il comando dell'esercito ha ripetutamente accusato Ankara di schierare centinaia di mercenari dalla Siria alla Libia, inclusi terroristi del gruppo ISIS.
 

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

L’Iran come la Siria nel 2011? di Francesco Santoianni L’Iran come la Siria nel 2011?

L’Iran come la Siria nel 2011?

L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE di Marinella Mondaini L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE

L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso" di Antonio Di Siena Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva? di Michelangelo Severgnini Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva?

Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva?

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo di Paolo Pioppi Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti