L'economista Georgi Vuljev: «L'Eurozona si sta trasformando in un buco nero, che assorbe ogni speranza di progresso economico»

L'economista Georgi Vuljev: «L'Eurozona si sta trasformando in un buco nero, che assorbe ogni speranza di progresso economico»

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!



Sputnik
 

Secondo un esperto bulgaro paesi europei come Polonia e Repubblica Ceca che non hanno adottato l'Euro hanno un tenore di vita superiore a quelli appartenenti all'eurozona.


I politici europei devono decidere: continuare a stampare incautamente e spendere soldi o ammettere il fallimento dell'esperimento con l'euro, ha affermato l'economista bulgaro, caporedattore del portale EKIP (Expert Club of Economics and Politics) Georgi Vuljev.

"È precisamente alla seconda via che esortano paesi come l'Ungheria e la Polonia, così come la Repubblica ceca, i quali non per caso non hanno ancora adottato l’euro e che non hanno assolutamente intenzione di farlo", scrive l'economista nel suo articolo per il quotidiano Trud.


Secondo l'esperto, questi paesi hanno dimostrato che un alto livello di crescita economica può essere raggiunto al di fuori della zona euro.

"Il tenore di vita in un paese come la Polonia è più elevato che in Bulgaria e la crescita del PIL nel 2018 supera il 5%. Raggiungiamo a malapena il 3,5%. L'euro non migliorerà questa situazione, al contrario. L'Eurozona si sta trasformando in un buco nero, che assorbe ogni speranza di progresso economico, e i nostri politici rapidamente e sconsideratamente ci stanno trascinando al suo interno, contrariamente alle paure dei nostri elettori ”, ha detto l'esperto.


A gennaio, l'agenzia sociologica Trend, su commissione della testata EKIP, ha condotto un'indagine sociologica secondo la quale l'introduzione dell'euro è sostenuta solo dal 19% della popolazione, il 50% è contrario, il 60% dei bulgari considera il lev una valuta stabile e il 54% richiede un referendum per aderire all'eurozona.


Ieri, il presidente bulgaro Rumen Radev ha affermato che l'adesione alla zona euro potrebbe portare un ulteriore declino del tenore di vita della popolazione e ha citato l'Italia e la Grecia come esempio. Il primo ministro Boyko Borisov, al contrario, ritiene che non vi sia alcun paese che introduca l'euro e "viva peggio degli altri membri dell'UE".

Potrebbe anche interessarti

Il macronismo apre le porte all'estrema destra di Paolo Desogus Il macronismo apre le porte all'estrema destra

Il macronismo apre le porte all'estrema destra

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico" di Marinella Mondaini FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La violenza del capitale di Giuseppe Giannini La violenza del capitale

La violenza del capitale

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti di Gilberto Trombetta Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard di Paolo Arigotti Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti