La Bce e la scoperta dell'acqua calda sullo spread

La Bce e la scoperta dell'acqua calda sullo spread

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


di Antonio Di Siena


La vera novità di oggi è che dopo l’annuncio della BCE di fare alleggerimento quantitativo per 750 mld di euro lo spread è colato a picco di 180 punti.


Ma io non sono contento della cosa in sé perché, come tutti gli ignoranti ben sanno, lo spread in quanto tale è un’invenzione che non serve a niente se non a terrorizzare gli allocchi.


Sono invece soddisfatto per le implicazioni politiche conseguenti ad un provvedimento del genere.


In altre parole oggi la Bce ha fatto fare a tutti la scoperta dell’acqua calda. Ma in tempi di propaganda e squallide menzogne (ripetute incessantemente per decenni senza contraddittorio) è molto importante ribadire anche l’ovvio.


Quindi repetita iuvant.


La banalità del giorno è quindi la seguente.


È non solo provato per tabulas che la Banca Centrale Europea ha il potere di governare gli spread. E che quindi la crisi italiana del 2011 (quella che portò alla caduta di Berlusconi e all’imposizione del governo Monti) fu un deliberato attacco alla sovranità democratica dei cittadini italiani assimilabile ad un colpo di Stato.


Ma soprattutto è provato al di là di ogni ragionevole dubbio che la BCE può creare DAL NULLA tutto il denaro che occorre per affrontare qualunque tipo di crisi, shock, turbolenza o speculazione finanziaria. A patto che lo desideri.


Da tutto questo discende l’ovvietà più importate di tutte.


Se è vero come è vero che la Bce può creare denaro dal nulla ALLORA IL MES, il famoso fondo salva stati che presta a strozzo gli stessi soldi che gli Stati membri sono costretti a versare nel fondo comune, NON SERVE A NIENTE.


Pertanto dopo oggi si può affermare senza timore di smentita che sia lo SPREAD che il MES SONO esclusivamente STRUMENTI POLITICI, funzionali a governare gli Stati “indisciplinati” e obbligarli al rispetto dell’impianto ideologico liberista dell’Unione europea.


Chiaro? Bene.

Ora alla luce di questo riflettete sul fatto che dieci anni di crisi economica senza fine, sacrifici, tasse, fallimenti, disoccupazione, disperazione, povertà, suicidi e tutto il resto si potevano tranquillamente evitare.

Questa è l’Europa che difendete.

E ci vuole davvero un bel coraggio.

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito di Geraldina Colotti Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse di Clara Statello La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

L'Unione Europea nella percezione degli italiani di Leonardo Sinigaglia L'Unione Europea nella percezione degli italiani

L'Unione Europea nella percezione degli italiani

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Un establishment a corto di credibilità di Giuseppe Giannini Un establishment a corto di credibilità

Un establishment a corto di credibilità

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO) di Michelangelo Severgnini "L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

A cosa serve la proposta di Putin di oggi di Giuseppe Masala A cosa serve la proposta di Putin di oggi

A cosa serve la proposta di Putin di oggi

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti