Foibe, il comunicato del Ministero pubblica istruzione che ridicolizza l'Olocausto

Foibe, il comunicato del Ministero pubblica istruzione che ridicolizza l'Olocausto

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 
Il comunicato del ministero della pubblica istruzione di ieri, in cui si menzionano "italiani" ed "ebrei" come "categorie umane" e dove si paragona la vicenda dell'Olocausto con quella delle foibe, è qualcosa di indecente, di vergognoso. Si direbbe opera di qualcuno dedito all'alcol, dunque abituato a discorsi da bettola. E invece si tratta del testo licenziato dagli uffici del ministero che più di ogni altro dovrebbe esprimersi con prudenza e precisione, soprattutto quando il tema riguarda questioni che accendono la chiacchiera.
 
Certo, il problema è a monte, nell'idea stessa di "giornata della memoria" e nella riduzione del fatto storico a dato emozionale che autorizza chiunque ad esprimersi per iperboli o per libere associazioni. Ma un ministro della pubblica istruzione dovrebbe possedere un po' di buon senso, un po' di pudore. Non dico che debba essere uno storico, ma dovrebbe quanto meno sapersi esprimere in modo istituzionale.
 
Con il comunicato di oggi il ministero ha invece ridicolizzato l'Olocausto e ridotto la tragedia delle foibe a chiacchiericcio.

Paolo Desogus

Paolo Desogus

Professore associato di letteratura italiana contemporanea alla Sorbonne Université, autore di Laboratorio Pasolini. Teoria del segno e del cinema per Quodlibet.

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa di Giorgio Cremaschi Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

No Tav, Green Pass e prospettive comuni di Francesco Santoianni No Tav, Green Pass e prospettive comuni

No Tav, Green Pass e prospettive comuni

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

La finanza si "aspetta un terremoto" di Pasquale Cicalese La finanza si "aspetta un terremoto"

La finanza si "aspetta un terremoto"

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Nell'Italia che vorrei... di Gilberto Trombetta Nell'Italia che vorrei...

Nell'Italia che vorrei...

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO di Michelangelo Severgnini La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti