Esercitazione per le forze nucleari strategiche della Russia: missili balistici lanciati da sottomarini e bombardieri Tu-160 e Tu-95MS

Esercitazione per le forze nucleari strategiche della Russia: missili balistici lanciati da sottomarini e bombardieri Tu-160 e Tu-95MS

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Il lancio a salve di quattro missili balistici Bulava dal sottomarino nucleare Vladimir Monomakh nel mare di Okhotsk è stato effettuato sabato a una distanza di oltre 5.500 chilometri, ha riferito il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu al presidente Vladimir Putin sulle esercitazioni delle forze nucleari strategiche, secondo il ministero della Difesa russo.

"Il ministro della Difesa della Federazione Russa, il generale dell'esercito Sergei Shoigu, ha informato il comandante in capo supremo della Federazione russa Vladimir Putin sulla fase finale delle prove di combattimento per controllare le forze offensive strategiche. Durante queste, il trasporto missilistico strategico della flotta del Pacifico sott'acqua l'incrociatore Vladimir Monomakh ha lanciato quattro missili balistici Bulava dalla sua posizione sommersa a una distanza di oltre 5.500 chilometri dal mare di Okhotsk", ha detto il ministero della Difesa.

Il ministero ha aggiunto che "tutte le testate dei missili sono arrivate con successo nell'area designata del campo di combattimento di Chizha".

Le esercitazioni per il comando e il controllo delle forze nucleari strategiche sono iniziate in Russia il 9 dicembre sotto il comando del Comandante in capo supremo della Russia, il presidente Vladimir Putin. Le esercitazioni hanno coinvolto l'hardware delle componenti terrestri, navali e aeree delle forze nucleari strategiche russe. Missili balistici e da crociera furono lanciati da sottomarini e lanciatori terrestri, nonché dai bombardieri Tu-160 e Tu-95MS delle forze aerospaziali russe. Tutti i lanci sono stati eseguiti come previsto.

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La fine dell'impunità di Israele di Clara Statello La fine dell'impunità di Israele

La fine dell'impunità di Israele

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti