De Benedetti sul Corriere rompe ufficialmente il fronte bellicista italiano

De Benedetti sul Corriere rompe ufficialmente il fronte bellicista italiano

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Sul Corriere di oggi Carlo De Benedetti rompe il fronte bellicista e tra le tante cose dice che non possiamo farci trascinare nella guerra di Biden. Secondo l’anziano imprenditore, occorre cercare una via diplomatica. Parla come i pacifisti putinisti invisi a Corriere e Repubblica!
 
È una notizia importante, che si aggiunge a una lunga serie di mezze parole, dichiarazioni parziali di una parte dell’establishment italiano. Anche Mario Monti (seguito dalla sua fedelissima, Elsa Fornero) ha espresso molte perplessità sulla linea americana, auspicando una presa di posizione europea.
 
Più in generale è il mondo imprenditoriale a nutrire forti timori sugli effetti delle sanzioni e sulle conseguenze della guerra. Il vincolo esterno americano sta imponendo scelte pensanti, i cui effetti questa volta non potranno essere scaricati solo sui lavoratori e i pensionati.
 
Vedremo, non è affatto detto che i paesi europei abbiamo la forza e la capacità politica di dire no agli USA. I tentativi di Macron e Scholz hanno sortito effetti molto limitati, anche per le forti resistenze dei paesi orientali, soprattutto della Polonia. Inoltre il contesto richiede una strategia diplomatica in contrasto con gli schemi diplomatici europei tradizionali. L’impressione è che dunque una coalizione dei paesi Ue che contano di più (Francia, Germani e Italia) possa dare vita solo a un’unione di debolezze.

Paolo Desogus

Paolo Desogus

Professore associato di letteratura italiana contemporanea alla Sorbonne Université, autore di Laboratorio Pasolini. Teoria del segno e del cinema per Quodlibet.

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale di Giorgio Cremaschi La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

L'inflazione come strumento della lotta di classe di Gilberto Trombetta L'inflazione come strumento della lotta di classe

L'inflazione come strumento della lotta di classe

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti