Covid, i Nas a Mantova per la cura con il plasma. Dott. De Donno: " Non mi scoraggeranno"

Covid, i Nas a Mantova per la cura con il plasma. Dott. De Donno: " Non mi scoraggeranno"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


di Giuseppe Masala

Quando fanno di tutto per farti pensare male.

All'ospedale di Mantova stanno curando i malati covid19 con il sangue delle persone guarite appositamente trattato. I risultati sono ottimi ed ecco che zac... arrivano i Nas dei Carabinieri su mandato del Ministero della Sanità perchè non sono convinti su questa cura.

E c'è anche la frase sibillina postata sui social del Dottor De Donno dell'ospedale di Mantova che suona sinistramente sibillina: "Se qualcuno pensa di scoraggiarmi, non ci riuscirà".

Poi ripensi che oggi Bill Gates ha chiamato Conte per sponsorizzare la ricerca sui vaccini anti Covid19.

A parte il fatto che non si capisce a che titolo Gates s'impicci di sanità pubblica essendo un imprenditore del settore informatico con nessuna competenza nella materia specifica, e così ti vengono i primi sospetti.

Poi pensi che Italia, Francia, Germania e altri paesi Eu hanno stanziato 7 mld di euro per una iniziativa comune sulla ricerca di un vaccino contro il Covid19 e allora i sospetti sono ancora più forti.

Non è che Big Business ha fiutato l'affare: prima decine di miliardi per la ricerca del vaccino e poi altre decine di miliardi per vaccinare sette miliardi di persone. Ergo, il sospetto che le cure cliniche sono un intralcio al grande affare viene.

Spero di essere malizioso e che questi brutti pensieri siano solo il frutto di una quarantena troppo prolungata.


PS non sono un no vax e non sono generalmente un complottista.

Il neoliberismo e l'idea di giustizia di Francesco Erspamer  Il neoliberismo e l'idea di giustizia

Il neoliberismo e l'idea di giustizia

La mediazione cinese, l'arroganza occidentale di Paolo Desogus La mediazione cinese, l'arroganza occidentale

La mediazione cinese, l'arroganza occidentale

Sa(n)remo arruolati in guerra di Giorgio Cremaschi Sa(n)remo arruolati in guerra

Sa(n)remo arruolati in guerra

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Il nonno di Elly Schlein e il nazionalismo ucraino di Alberto Fazolo Il nonno di Elly Schlein e il nazionalismo ucraino

Il nonno di Elly Schlein e il nazionalismo ucraino

La giunta PD di Bologna mette al bando la parola "patriota" di Antonio Di Siena La giunta PD di Bologna mette al bando la parola "patriota"

La giunta PD di Bologna mette al bando la parola "patriota"

La Costituzione è morta. Viva la Costituzione! di Gilberto Trombetta La Costituzione è morta. Viva la Costituzione!

La Costituzione è morta. Viva la Costituzione!

"Htilal". Ong, crimine iracheno e film censurati di Michelangelo Severgnini "Htilal". Ong, crimine iracheno e film censurati

"Htilal". Ong, crimine iracheno e film censurati

La "guerra al salario" e l'ammissione della BCE di Pasquale Cicalese La "guerra al salario" e l'ammissione della BCE

La "guerra al salario" e l'ammissione della BCE

Giacarta può essere sconfitta? di Federico Greco Giacarta può essere sconfitta?

Giacarta può essere sconfitta?

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

Scuola: 3 giorni di sciopero... ma in California! di  Leo Essen Scuola: 3 giorni di sciopero... ma in California!

Scuola: 3 giorni di sciopero... ma in California!

La Cgil dal consociativismo al governismo di Paolo Pioppi La Cgil dal consociativismo al governismo

La Cgil dal consociativismo al governismo

Nicolai Lilin: Putin e il grande conflitto in Ucraina di Damiano Mazzotti Nicolai Lilin: Putin e il grande conflitto in Ucraina

Nicolai Lilin: Putin e il grande conflitto in Ucraina