Un messaggio all'Iran. Esercitazioni congiunte Usa e Israele, le "più significative" della loro storia

Un messaggio all'Iran. Esercitazioni congiunte Usa e Israele, le "più significative" della loro storia

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Ieri, le forze armate statunitensi e israeliane hanno iniziato le esercitazioni congiunte "più significative" della loro storia, con le quali intendono anche inviare all'Iran un messaggio sulle sue capacità militari, ha spiegato un alto funzionario della Difesa statunitense.

Un messaggio di conferma di pieno scenario da terza guerra mondiale con un potenziale fronte aperto in Asia occidentale.

"Penso che questa scala di esercitazioni sia rilevante per un'ampia gamma di scenari, e l'Iran può trarre alcune deduzioni da ciò", ha ribadito il funzionario, le cui generalità non sono state fornite. "Non sarei sorpreso se l'Iran, sai, vedesse la portata e la natura di queste attività e capisse di cosa siamo capaci noi due", ha aggiunto.

Inoltre, ha  precisato che questa è "l'esercitazione più significativa tra Stati Uniti e Israele fino ad oggi ". "Non riusciamo davvero a trovarne un altro che si avvicini ad esso", ha detto, osservando che circa 6.500 soldati statunitensi stanno prendendo parte alle manovre, oltre a più di 1.100 israeliani.

Denominato Juniper Oak 23, prevede lo schieramento di  142 velivoli. Di questi, 100 sono dell'esercito americano, tra cui 45 caccia, 4 bombardieri, 4 aerei da combattimento e 2 droni, che voleranno a fianco di 42 aerei israeliani. Inoltre, fanno parte dell'esercitazione anche un totale di 12 navi da guerra.

I rapporti indicano che circa 180.000 libbre (circa 81.646 chilogrammi) di munizioni saranno usate durante le esercitazioni a fuoco vivo e gli Stati Uniti impiegheranno quattro lanciarazzi HIMARS, bombe a guida laser e missili da crociera furtivi. "Questo è un segno che continuiamo a sostenere Israele, in un momento in cui c'è molta turbolenza e instabilità nella regione", ha precisato il funzionario.

Da parte sua, il generale Michael 'Erik' Kurilla, capo del comando centrale degli Stati Uniti (CENTCOM), ha dichiarato che "Juniper Oak è un’esercitazione congiunta combinata di tutti i domini, che migliora la nostra interoperabilità su terra, aria, mare, spazio e cyberspazio con nostri partner, migliora la nostra capacità di rispondere alle contingenze e sottolinea il nostro impegno in Medio Oriente".

"Questi tipi di esercitazioni, che il CENTCOM conduce regolarmente con i nostri partner, sviluppano l'interoperabilità tra le forze militari, aumentano le capacità militari e sono importanti per la sicurezza e la stabilità della regione", ha osservato.

 

 

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Sinistra o destra? Guerra di classe di Pasquale Cicalese Sinistra o destra? Guerra di classe

Sinistra o destra? Guerra di classe

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti di Andrea Puccio Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti