Ufficiale israeliano ucciso in un attacco alla base in Eritrea

Ufficiale israeliano ucciso in un attacco alla base in Eritrea

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Uomini armati hanno attaccato, ieri, una base israeliana nell'arcipelago delle Dahlak, in Eritrea, secondo fonti militari nel paese africano.

Secondo la rete d'informazione libanese Al-Mayadeen, citando fonti militari eritree, l'attacco ha mirato specificamente alla cima di una montagna che ospita una postazione di sorveglianza israeliana per il controllo del Mar Rosso, di fronte allo Yemen.

Le fonti hanno inoltre precisato che l'esercito sionista è di stanza nella sua più grande base all'estero, situata a Dahlak, e la sua flotta aerea comprende decine di caccia di vario tipo.

Al-Mayadeen ha scritto che un ufficiale israeliano di alto rango è stato ucciso in questa operazione, ma il regime sionista ha smenito questa informazione.

Questo attacco avviene mentre i vari gruppi della Resistenza hanno assicurato che prenderanno di mira qualsiasi obiettivo americano, comprese le sue basi nella regione, se Israele non fermerà il massacro che sta perpetrando da più di 20 giorni nella Striscia di Gaza. fallimento dell’operazione palestinese Al-Aqsa Storm il 7 ottobre.   

Il 10 ottobre, il leader del movimento popolare yemenita Ansarollah, Abdulmalik al-Houthi, ha assicurato il suo sostegno alla Resistenza palestinese con attacchi missilistici, anche se gli Stati Uniti intervengono direttamente nella guerra contro Gaza .

Il 19 ottobre, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (il Pentagono) ha riferito che il cacciatorpediniere della marina americana USS Carney  ha intercettato quattro missili da crociera e 15 droni lanciati dallo Yemen, forse contro obiettivi israeliani  nella Palestina occupata.

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

28 luglio: la (vera) posta in gioco in Venezuela di Geraldina Colotti 28 luglio: la (vera) posta in gioco in Venezuela

28 luglio: la (vera) posta in gioco in Venezuela

Il Congresso Usa ha deciso: "fino all'ultimo ucraino" di Clara Statello Il Congresso Usa ha deciso: "fino all'ultimo ucraino"

Il Congresso Usa ha deciso: "fino all'ultimo ucraino"

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

25 aprile: la vera lotta oggi è contro il nichilismo storico di Leonardo Sinigaglia 25 aprile: la vera lotta oggi è contro il nichilismo storico

25 aprile: la vera lotta oggi è contro il nichilismo storico

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

Libia. 10 anni senza elezioni di Michelangelo Severgnini Libia. 10 anni senza elezioni

Libia. 10 anni senza elezioni

L'impatto che avrà il riarmo dell'Ue nelle nostre vite di Pasquale Cicalese L'impatto che avrà il riarmo dell'Ue nelle nostre vite

L'impatto che avrà il riarmo dell'Ue nelle nostre vite

Il "piano Draghi": ora sappiamo in cosa evolverà l'UE di Giuseppe Masala Il "piano Draghi": ora sappiamo in cosa evolverà l'UE

Il "piano Draghi": ora sappiamo in cosa evolverà l'UE

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS di Michele Blanco DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti