Nuove sanzioni USA contro la Russia potrebbero colpire direttamente Putin

Nuove sanzioni USA contro la Russia potrebbero colpire direttamente Putin

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Si possono definire ormai una vera e propria dichiarazione di guerra, non lo si può definire un gesto distensivo l'iniziativa di un gruppo di senatori del Partito Democratico statunitense, i quali ha messo insieme una nuova lista di potenziali sanzioni economiche contro la Russia, anche se i legislatori sono pronti a votare un disegno di legge separato riguardante il controverso gasdotto Nord Stream 2.

Il promotore di queste nuove sanzioni, il senatore Robert Menendez, ha riferito al Washington Post, ha annunciato che questo ampio spettro di sanzioni colpirebbero oltre gli alti funzionari russi, anche il presidente Vladimir Putin, in caso di invasione dell'Ucraina. Si rivolgerebbe anche alle società in Russia che offrono sistemi di messaggistica come SWIFT, che le banche utilizzano per scambiare informazioni in modo sicuro.

Il disegno di legge "rende assolutamente chiaro che il Senato degli Stati Uniti non starà a guardare mentre il Cremlino minaccia una nuova invasione dell'Ucraina", ha avvertito Menendez al Post. "Putin non ha bisogno di far crollare la sua intera economia né ha bisogno di sacrificare la vita della sua stessa gente nel futile tentativo di riscrivere la mappa dell'Europa", ha proseguito il senatore. Parole di un democratico, che definirle una dichiarazione di guerra non è affatto azzardato. Una dimostrazione di una potenza al collasso che proprio in quanto morente, potrebbe fare più paura.

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia di Giorgio Cremaschi La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia

La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia

Vertice Blinken-Lavrov: gli Usa "gonfiano i muscoli" ma... di Marinella Mondaini Vertice Blinken-Lavrov: gli Usa "gonfiano i muscoli" ma...

Vertice Blinken-Lavrov: gli Usa "gonfiano i muscoli" ma...

CHI LOTTA PER IL LAVORO, LOTTA PER IL PAESE INTERO di Savino Balzano CHI LOTTA PER IL LAVORO, LOTTA PER IL PAESE INTERO

CHI LOTTA PER IL LAVORO, LOTTA PER IL PAESE INTERO

Il Ventennio dell'euro di Thomas Fazi Il Ventennio dell'euro

Il Ventennio dell'euro

La situazione Nato-Russia precipita di Giuseppe Masala La situazione Nato-Russia precipita

La situazione Nato-Russia precipita

"Profitti zero": Siamo alla fase finale di Pasquale Cicalese "Profitti zero": Siamo alla fase finale

"Profitti zero": Siamo alla fase finale

Prima che sia troppo tardi per chiedere scusa di Antonio Di Siena Prima che sia troppo tardi per chiedere scusa

Prima che sia troppo tardi per chiedere scusa

Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia di Michelangelo Severgnini Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia

Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti