La Germania alle urne, ma alla maggioranza dei tedeschi Angela Merkel non mancherà

La Germania alle urne, ma alla maggioranza dei tedeschi Angela Merkel non mancherà

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Alla fine del suo lungo mandato , più della metà di tutti i tedeschi ha dichiarato che non sentiranno la mancanza della ormai ex cancelliere Angela Merkel, secondo un nuovo sondaggio. Intanto, domani la Germania va alle urne per leggere il nuovo cancelliere.

In un sondaggio su un campione di 5.007 persone condotto da Civey, per il quotidiano Augsburger Allgemeine, tra il 22 e il 24 settembre, agli intervistati è stato chiesto quanto potesse mancare Angela Merkel dopo la fine della sua carica di cancelliere.

Ebbene, si potrebbe dire a sorpresa oppure no, secondo dei punti di vista, la maggioranza (52%) ha dichiarato che non si straccerà le vesti per la fine del corso politico della Merkel che governa ininterrottamente la Germania dal 2005. Solo il 38% ha espresso una certa nostalgia per la Merkel, mentre il resto non ha dato un giudizio.

La Merkel, il secondo cancelliere tedesco più longevo dalla seconda guerra mondiale, si dimetterà dopo le elezioni generali di domani. Il Governatore dello stato del Nord Reno-Westfalia, Armin Laschet, è scelto alla succesione per la guida dell'Unione Cristiano Democratica (CDU), partito del cancelliere uscente-

I principali rivali della CDU sono il Partito socialdemocratico, guidato dal vicecancelliere Olaf Scholz, e i Verdi, guidati è Annalena Baerbock, co-leader del partito.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

L'opposizione al capitale che non c'è di Paolo Desogus L'opposizione al capitale che non c'è

L'opposizione al capitale che non c'è

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer di Francesco Santoianni Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Per me questa è resistenza di Savino Balzano Per me questa è resistenza

Per me questa è resistenza

Caffè: i prezzi andranno alle stelle di  Leo Essen Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Caffè: i prezzi andranno alle stelle

In Cina i salari crescono più del Pil di Pasquale Cicalese In Cina i salari crescono più del Pil

In Cina i salari crescono più del Pil

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Paolo Mieli e la dittatura antifascista di Antonio Di Siena Paolo Mieli e la dittatura antifascista

Paolo Mieli e la dittatura antifascista

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund di Gilberto Trombetta "Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti