I "sovranisti" e la privatizzazione delle Poste

I "sovranisti" e la privatizzazione delle Poste

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


di Paolo Desogus

Fatemi capire, che senso ha privatizzare Poste italiane? Perché il governo dei "sovranisti" vuole cedere ai privati le quotazioni di maggioranza di un'azienda strategica dello stato?

Da quello che mi risulta le Poste italiane generano utili dai servizi bancari che questa azienda svolge senza i vincoli che hanno normalmente le banche tradizionali. Non fanno utili con le cartoline o le raccomandate. Si deve dunque supporre che gli azionisti desiderosi di acquisire questa azienda dello stato (già in parte privatizzata da Renzi) vogliano speculare sulla gestione dei risparmi. Ma questo, mi chiedo nella mia ingenuità, non rischia forse di spingere le Poste italiane e a rinunciare sempre più a fare le poste e a trasformarsi in una banca che non è una banca?

Per carità, io sono di parte, non capisco le privatizzazioni. Non capisco la necessità stessa dell'economia sganciata dal potere politico, se non per ragioni fondate sull'interesse dei pochi sui molti. Faccio molti sforzi, ma non riesco a capire nemmeno il motivo per cui la Fiat sia privata e non sia stata statalizzata d'imperio il 25 aprile 1945. Fatico dunque enormemente a capire la cessione di un'azienda come le Poste, essenziale per la vita civile e persino per l'unità del paese.

Ma forse l’obiettivo è proprio quello di arrivare a un paese incivile e diviso.

Paolo Desogus

Paolo Desogus

Professore associato di letteratura italiana contemporanea alla Sorbonne Université, autore di Laboratorio Pasolini. Teoria del segno e del cinema per Quodlibet.

Quando Mario Monti parla di "sacrifici".... di Fabrizio Verde Quando Mario Monti parla di "sacrifici"....

Quando Mario Monti parla di "sacrifici"....

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

"Il Giornale": il cane da guardia "di destra" dell'atlantismo di Marinella Mondaini "Il Giornale": il cane da guardia "di destra" dell'atlantismo

"Il Giornale": il cane da guardia "di destra" dell'atlantismo

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La violenza del capitale di Giuseppe Giannini La violenza del capitale

La violenza del capitale

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Il Piano Mattei (o di quelli che lo hanno ucciso?) di Gilberto Trombetta Il Piano Mattei (o di quelli che lo hanno ucciso?)

Il Piano Mattei (o di quelli che lo hanno ucciso?)

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

SVENTATO COLPO DI STATO IN CONGO di Andrea Puccio SVENTATO COLPO DI STATO IN CONGO

SVENTATO COLPO DI STATO IN CONGO

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La Siberia al centro di nuovi equilibri geopolitici? di Paolo Arigotti La Siberia al centro di nuovi equilibri geopolitici?

La Siberia al centro di nuovi equilibri geopolitici?

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti