Ghadanfar Abu Atwan vince la sua battaglia contro Israele dopo 65 giorni di sciopero della fame

Ghadanfar Abu Atwan vince la sua battaglia contro Israele dopo 65 giorni di sciopero della fame

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il prigioniero rilasciato Ghazanfar Abu Atwan, parlando con Al- Mayadeen nella prima intervista dopo la sua liberazione dalle carceri dell'occupazione israeliana, ha ribadito che "continuerà a resistere fino alla fine dell'occupazione".

"Traggo la mia forza dalla mia gente e dalla mia famiglia, e ringrazio tutti coloro che mi hanno sostenuto, tutto il popolo palestinese, il popolo libero del mondo e il nostro popolo all'interno del paese occupato", osservando che il loro sostegno ha contribuito a sollevare il suo morale, le prime parole di Abu Atwan.

Il prigioniero rilasciato ha invitato "i prigionieri amministrativi a infrangere il dominio dell'occupazione ingiusta e il presidente palestinese Mahmoud Abbas a contribuire a infrangere il dominio dell'occupazione".

Ha anche invitato "tutti i palestinesi ad unirsi con la resistenza e ad unirsi in tutte le regioni".

 

 

Inoltre, ha ricordato: "Non dobbiamo considerare le nostre esperienze difficili perché poi non saremo in grado di completarle, e io sono rimasto fedele alla mia libertà e ho lottato fino a quando non ne sono uscito vittorioso". 

Infatti, Ghazanfar Abu Atwan ha sconfitto l'occupazione israeliana e ieri, giovedì, ha ottenuto la decisione di porre fine alla sua detenzione amministrativa.

Abu Atwan era in sciopero della fame da 65 giorni e le sue condizioni di salute sono peggiorate negli ultimi giorni dopo aver annunciato lo sciopero della sete.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Sciopero generale, Cremaschi: "Meglio tardi che mai, ma non basta" di Giorgio Cremaschi Sciopero generale, Cremaschi: "Meglio tardi che mai, ma non basta"

Sciopero generale, Cremaschi: "Meglio tardi che mai, ma non basta"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"   di Bruno Guigue Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione... di Pasquale Cicalese Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione...

Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione...

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo! di Roberto Cursi “L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti