Nord-est Siria. Scontri durissimi ISIS-FDS per il controllo prigione di Al Sinaa

Nord-est Siria. Scontri durissimi ISIS-FDS per il controllo prigione di Al Sinaa

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

I terroristi dell'ISIS-Daesh hanno preso il controllo della prigione di Al-Sinaa nel nord-est della Siria e si sono verificati aspri scontri con le milizie a guida curda, alleate degli USA, 'forze democratiche siriane, FDS

Secondo i media locali, oggi elementi del gruppo terroristico Daesh hanno preso il controllo di molte parti della prigione, cercando di facilitare la fuga dei suoi detenuti dal centro.

I miliziani delle FDS hanno assediato la struttura e ci sono stati aspri scontri tra le due bande.

Anche gli aerei da guerra statunitensi sono coinvolti nei combattimenti e hanno bombardato edifici residenziali intorno alla prigione.

I media siriani hanno annunciato che gli scontri hanno provocato la morte di 26 membri del Daesh e 14 delle FDS; Nel frattempo, la rete libanese  Al-Mayadeen ha affermato che 130 detenuti evasi si sono arresi ai combattenti delle FDS.

I disordini si sono verificati dopo che i membri del gruppo terroristico hanno aperto il fuoco sulle guardie giovedì notte e hanno facilitato la fuga di 20 detenuti, inclusi i leader del Daesh, dopo aver fatto esplodere due autobombe sui muri della prigione, situata alla periferia della città di Hasaka.

Dopo l'attacco, le Forze Democratiche Siriane hanno chiuso i punti di ingresso e di uscita della città mentre diversi elicotteri statunitensi hanno sorvolato il carcere e nella zona alla ricerca dei detenuti evasi.

Gli esperti avvertono che il gruppo estremista potrebbe rianimarsi e rappresentare una minaccia per la Siria e l'Iraq se si perdesse il controllo della prigione e se tutti i detenuti terroristi riuscissero a fuggire.

Nonostante la caduta del 'califfato' proclamato da Daesh in Siria, i membri della banda continuano ad agire in diverse parti del Paese, soprattutto nelle zone di confine con l'Iraq; Data questa situazione, la Siria, con il sostegno della Russia, sta combattendo duramente contro i terroristi.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori di Giorgio Cremaschi Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano di Savino Balzano Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano

Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato di Pasquale Cicalese Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato

Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato

La nuova psicologia del Totalitarismo di Damiano Mazzotti La nuova psicologia del Totalitarismo

La nuova psicologia del Totalitarismo

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"... di Antonio Di Siena In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti